Tecnico esperto in applicazioni informatiche, Tecnica esperta in applicazioni informatiche

Carta d'identità
Chi è?

Il TECNICO ESPERTO IN APPLICAZIONI INFORMATICHE progetta e realizza applicazioni informatiche utili in diversi settori e per diversi obiettivi. In campo aziendale partecipa alla re/ingegnerizzazione dei processi di lavoro dotandoli di sistemi software che ottimizzano i work flow; nel campo delle scienze dell’informazione crea software che rispondono a specifici bisogni espliciti o impliciti di individui o gruppi di individui. Utilizza linguaggi di programmazione specifici, progetta interfacce utenti e database che memorizzano e gestiscono dati. Oggi, sempre di più, lavora tenendo conto delle continue evoluzioni dei dispositivi mobili.

Quali norme regolano la professione?

Non vi sono norme specifiche che regolano la professione ma nel campo della raccolta, memorizzazione e trattamento dei dati si deve far riferimento a normativa nazionale ed internazionale di protezione dei dati.

Esiste l’Albo degli ingegneri informatici (sezione 3) aperto a chi ha una laurea Classe 26- Scienze e tecnologie informatiche (oltre alla Classe 9 - Ingegneria dell'informazione). Per i possessori di Laurea in Scienze dell'Informazione e Laurea in Informatica Vecchio Ordinamento non è possibile sostenere l'esame di stato.

Figure professionali di prossimità

Analisti di sistema, Analisti e progettisti di applicazioni web, Analisti e progettisti di basi dati, Amministratori di sistemi , IT process expert, Software Architect, Specialisti in reti e comunicazioni informatiche, Tecnici programmatori, Tecnici web, Tecnici gestori di basi di dati

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Carta d'identità
Carta di Identita

Il TECNICO ESPERTO IN APPLICAZIONI INFORMATICHE progetta e realizza applicazioni informatiche utili in diversi settori e per diversi obiettivi. In campo aziendale partecipa alla re/ingegnerizzazione dei processi di lavoro dotandoli di sistemi software che ottimizzano i work flow; nel campo delle scienze dell’informazione crea software che rispondono a specifici bisogni espliciti o impliciti di individui o gruppi di individui. Utilizza linguaggi di programmazione specifici, progetta interfacce utenti e database che memorizzano e gestiscono dati. Oggi, sempre di più, lavora tenendo conto delle continue evoluzioni dei dispositivi mobili.

Dove Lavora

Il TECNICO ESPERTO IN APPLICAZIONI INFORMATICHE può lavorare in:

Software houses  
Industrie I settori coinvolti sono i più diversi.
Imprese di servizi Dal terzo settore alle banche, dalla sanità alle assicurazioni. Pubblici e privati.
Software houses

Sono aziende specializzate nella creazione e commercializzazione di software e hanno clienti molto differenziati fra di loro così come può trattarsi di aziende individuali o di grandi aziende internazionali.

Settore industriale

Il TECNICO ESPERTO IN APPLICAZIONI INFORMATICHE supporta ed ottimizza il processo di lavoro seguendo l’intero flusso delle attività e creando od applicando software specifici di ingegnerizzazione: ciò può avvenire in qualsiasi settore produttivo, dall’industria alimentare all’industria di elettronica. Esistono diverse categorie di applicazioni informatiche "aziendali": Financial, CRM, ERP, OLAP, Project management, E-Commerce.

Settore dei servizi

Sempre di più i servizi (pubblici o privati) sono oramai accompagnati da interfacce utenti informatizzate che aiutano e velocizzano alcune azioni. Vi sono poi alcuni settori in rapida crescita anche a livello di applicazioni socio-santarie (ad esempio a favore di disabili ma anche di progetti di cooperazione internazionale o di iniziative formative e scolastiche ecc…).

Percorso Formativo
Formazione e sviluppo professionale
C'è un percorso formale?

La professione non richiede un percorso formale obbligatorio anche se la selezione avviene normalmente sulla base degli skill informatici posseduti e quindi acquisiti o sul campo o, soprattutto, attraverso specifici percorsi formativi in ambito informatico.

C'è un percorso consigliato?

Si consigliano percorsi in ambito informatico con successive specializzazioni che permettono di approfondire linguaggi di programmazione, applicazioni settoriali specifiche (finanza, mapping, processi produttivi, servizi agli utenti,….).

L’aggiornamento continuo è fondamentale in questa professione, i tempi di cambiamento di tecnologie e applicativi sono oggi molto rapidi.

Come si sviluppa la carriera?

La carriera si può sviluppare orizzontalmente o verticalmente, a seconda del contesto di lavoro. Vi può essere una progressiva specializzazione settoriale oppure una progressiva ascesa di responsabilità se si lavora in contesti organizzativi medio-grandi.

L’attività libero professionale è in diversi casi il trampolino di partenza per approdare successivamente in aziende medio-grandi di produzione software.

In tutti i casi la carriera è determinata dalle soluzioni via via implementate e che diventano portfolio personale del creatore di software.

Naviga

Scarica