Agente assicurativo

Carta d'identità
Chi è?

L’AGENTE ASSICURATIVO opera in base a un mandato di una compagnia di assicurazioni, per conto della quale vende e gestisce prodotti / servizi in un determinato territorio (zona di competenza). Gestisce una propria struttura operativa, l’agenzia, avvalendosi normalmente di collaboratori (produttori, subagenti e addetti all’amministrazione) per acquisire, mantenere e assistere clienti.

L’ AGENTE ASSICURATIVO, oltre a formare e aggiornare i suoi collaboratori, pianifica, organizza, monitora le attività dell’agenzia, presta consulenza assicurativa ai propri clienti e gestisce i rapporti economico-amministrativi tra la propria agenzia, gli assicurati e la compagnia. Per la sua attività riceve un compenso in “provvigioni”, cioè in base alla quantità di contratti stipulati.

Quali norme regolano la professione?

Le norme che regolano la professione dell’ AGENTE ASSICURATIVO sono contenute nel Decreto Legislativo del 7 settembre 2005, n. 209 “Codice delle assicurazioni private”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.239 del 13/10/2005. In base a tali norme, per svolgere la professione di AGENTE ASSICURATIVO è necessaria l’iscrizione nella sezione A del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi – RUI, disciplinato dal Regolamento ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo) n. 5 del 16 ottobre 2006 e disponibile dall’1 febbraio 2007.

L’iscrizione nel Registro Unico è subordinata al superamento di un “esame vertente su materie tecniche, giuridiche ed economiche relative all’attività assicurativa”; inoltre, per l’iscrizione è necessaria la stipulazione di una polizza di responsabilità civile professionale, che copra anche i rischi relativi alla colpa o all’infedeltà dei collaboratori di cui devono rispondere, con un massimale minimo per sinistro di un milione di euro e con un massimale complessivo per periodo assicurativo di un milione e mezzo di euro.

Figure professionali di prossimità

Subagente Assicurativo, Produttore Assicurativo, Broker Assicurativo

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Carta d'identità
Carta di Identita

L’AGENTE ASSICURATIVO opera in base a un mandato di una compagnia di assicurazioni, per conto della quale vende e gestisce prodotti / servizi in un determinato territorio (zona di competenza). Gestisce una propria struttura operativa, l’agenzia, avvalendosi normalmente di collaboratori (produttori, subagenti e addetti all’amministrazione) per acquisire, mantenere e assistere clienti.

L’ AGENTE ASSICURATIVO, oltre a formare e aggiornare i suoi collaboratori, pianifica, organizza, monitora le attività dell’agenzia, presta consulenza assicurativa ai propri clienti e gestisce i rapporti economico-amministrativi tra la propria agenzia, gli assicurati e la compagnia. Per la sua attività riceve un compenso in “provvigioni”, cioè in base alla quantità di contratti stipulati.

Dove Lavora

L’AGENTE ASSICURATIVO può lavorare in:

Agenzia assicurativa

 

locale commerciale i cui spazi sono adibite in parte al contatto con il pubblico e in parte alle attività direzionali, amministrative e contabili

 

 
AGENZIA ASSICURATIVA

L’AGENTE ASSICURATIVO è un libero professionista che sviluppa e gestisce affari, vendendo a singoli individui e ad entità collettive i prodotti e i servizi assicurativi di una compagnia di assicurazioni per la quale opera.

Nell’attività di gestione operativa dell’agenzia presidia le seguenti funzioni: Pianificazione e controllo; Relazioni esterne; Marketing e commerciale; Assistenza clienti; Organizzazione; Gestione Risorse Umane; Amministrazione e contabilità. In funzione dell’ampiezza dell’area di competenza e del volume d’affari gestito, può dotarsi di collaboratori diretti per incrementare-e mantenere il portafoglio clienti dell’agenzia (SUBAGENTI, PRODUTTORI ASSICURATIVI) e di addetti cui affidare la gestione di attività complementari (dall’accoglienza e prima assistenza dei clienti, alle attività amministrative e di segreteria).

Percorso Formativo
Formazione e sviluppo professionale
C'è un percorso formale?

Il requisito formale per l’esercizio della professione di AGENTE ASSICURATIVO è l’iscrizione nella sezione “A” del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi e l’ottenimento del mandato da parte di una compagnia di assicurazioni; l’iscrizione al RUI avviene previo superamento di una prova di idoneità con un esame scritto e orale su queste materie: “Disciplina giuridica dei contratti di assicurazioni e di agenzia”; “Disciplina giuridica dell'esercizio delle assicurazioni private”; “Nozioni sulla disciplina tributaria delle assicurazioni”; “Principi di tecnica assicurativa”.

Non è previsto un tirocinio o un periodo di esperienza minima per iniziare ad esercitare la professione.

C'è un percorso consigliato?

È indispensabile una formazione e un’esperienza sul campo, come collaboratore di agenzia (produttore o subagente assicurativo), che permettano, da un lato, di acquisire e consolidare una rilevante preparazione in ambito commerciale assicurativo e di affinare attitudini alla vendita, dall’altro lato, di acquisire competenze di gestione aziendale, capacità organizzativa, di gestione di un “portafoglio clienti” e di un gruppo di collaboratori.

L'IRSA, Istituto per la Ricerca e lo Sviluppo delle Assicurazioni, organizza corsi per l’iscrizione al Registro Unico degli Intermediari nelle principali città italiane in collaborazione con Regioni e altre istituzioni pubbliche. Esistono inoltre parecchi enti ed istituti che si occupano di promozione delle attività di studio, informazione, documentazione, divulgazione in materia assicurativa; al riguardo tali enti organizzano, normalmente a pagamento, anche corsi di aggiornamento e attività di formazione continua per agenti, intermediari.

Come si sviluppa la carriera?

La posizione di AGENTE ASSICURATIVO richiede forti responsabilità e una consistente esperienza sul campo; la carriera, quindi, s’inizia nelle posizioni progressive di venditore, produttore e subagente assicurativo (quest’ultimo, il gradino più elevato nella carriera di un collaboratore di agenzia) alle dipendenze di un agente; dopo un periodo che permetta di acquisire una buona capacità di gestire, consolidare ed ampliare il proprio portafoglio clienti, a fronte di una forte propensione ad esercitare un ruolo imprenditoriale, l’aspirante AGENTE può decidere di sostenere l’esame per l’iscrizione nella sezione “A” del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi e, quindi, adoperarsi al fine di ottenere il mandato di una compagnia di assicurazioni per l’apertura di un’agenzia. In alcuni casi, la professionalità raggiunta, permette all’AGENTE ASSICURATIVO, di avvalersi di più subagenti, ampliando la propria rete commerciale e di gestire più sedi (succursali) territoriali. Un agente particolarmente dotato di capacità tecniche e commerciali e di una buona rete di conoscenze, può evolvere verso il ruolo di broker assicurativo; questi è un consulente intermediario che opera per conto del cliente, ricercando presso diverse compagnie le migliori condizioni di copertura dei rischi in funzione delle esigenze del cliente stesso.

Negli ultimi anni l’attenzione sempre più accesa delle società di assicurazioni a diversificare le proprie linee di prodotti e a estendere i propri interessi commerciali in altri settori di attività come quello della finanza, ha sollecitato anche degli agenti assicurativi a occuparsi della vendita e della gestione di prodotti e servizi finanziari; ciò ha consentito loro di arricchire sensibilmente le competenze in questo campo professionale, aprendo ai più intraprendenti agenti nuovi scenari professionali.

Naviga

Scarica