Sociologo e Sociologa

Carta d'identità
Chi è?

Il SOCIOLOGO analizza in profondità i fenomeni sociali, anche nei loro aspetti problematici. In particolare individua problemi teorici o pratici e formula interrogativi di ricerca o di intervento, elabora e realizza disegni di ricerca per rispondere alle domande di conoscenza e ai problemi individuati e, in raccordo con altre figure professionali, monitora e valuta i processi e gli esiti delle  ricerche e degli interventi, anche al fine di fornire indicazioni a coloro che devono prendere decisioni (politici, amministratori, dirigenti, ecc.).

Quali norme regolano la professione?

Non vi sono norme specifiche che regolano la professione. Non vi sono albi specifici e/o titoli specifici per accedere alla professione.

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Carta d'identità
Carta di Identita

Il SOCIOLOGO analizza in profondità i fenomeni sociali, anche nei loro aspetti problematici. In particolare individua problemi teorici o pratici e formula interrogativi di ricerca o di intervento, elabora e realizza disegni di ricerca per rispondere alle domande di conoscenza e ai problemi individuati e, in raccordo con altre figure professionali, monitora e valuta i processi e gli esiti delle  ricerche e degli interventi, anche al fine di fornire indicazioni a coloro che devono prendere decisioni (politici, amministratori, dirigenti, ecc.).

Dove Lavora

Il SOCIOLOGO  può lavorare in:

ISTITUTI DI RICERCA

 

quali IRES, ISFOL, ITALIA LAVORO, ecc…

 

 

AZIENDE PRIVATE

 

profit e no profit

 

 

SOCIETA’ DI CONSULENZA

 

   

AZIENDE PUBBLICHE

 

   

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

 

   

ONG/ASSOCIAZIONI

 

   
ISTITUTI DI RICERCA

All’interno degli Istituti di ricerca il SOCIOLOGO svolge generalmente un’attività di analisi, progettazione e realizzazione di progetti di ricerca per rispondere a specifiche domande di conoscenza. 

Talvolta può essere chiamato ad effettuare un’attività di monitoraggio e valutazione in merito alla valenza scientifica di ricerche realizzate da terzi.

AZIENDE PRIVATE (profit e no profit)

Nell’Area di gestione del Personale, il SOCIOLOGO si può occupare della gestione delle risorse umane e della progettazione e realizzazione di analisi volte a rispondere ai problemi organizzativi individuati, suggerendo interventi pratici quali cambiamenti di politica di gestione delle risorse, riformulazione degli obiettivi aziendali, istituzione di nuovi servizi, programmazione attività, ecc… 

Nell’Area Marketing può collaborare alla progettazione e realizzazione di ricerche di mercato, attività di benchmarking, customer satisfaction, ecc… 

Nell’Area Amministrazione può realizzare sistemi di indicatori sociali e sistemi informativi per la gestione dei dati. 

Nelle Aree Organizzazione e Qualità analizza i processi aziendali, realizzando e monitorando indicatori di qualità e di miglioramento. I

nfine, può essere chiamato a curare tutti gli aspetti legati alla responsabilità sociale dell’azienda, dalle procedure per l’adeguamento dei processi agli standard internazionali (SA 8000, AA 1000, ISO 26000) all’elaborazione del bilancio sociale.

SOCIETA’ DI CONSULENZA

In questo caso, il lavoro del SOCIOLOGO è del tutto analogo a quello svolto nelle aziende private.

AZIENDE PUBBLICHE

All’interno di Aziende Pubbliche, il SOCIOLOGO collabora attivamente alla realizzazione di analisi e valutazioni sulle politiche sociali, culturali, educative, dell’immigrazione, ambientali, economiche e del lavoro.

Sulla base della documentazione teorica raccolta, suggerisce gli interventi pratici che ritiene più idonei.

Analogamente alle aziende private, può operare nell’Area di gestione del Personale e nell’Area Amministrazione per la progettazione e la gestione di archivi amministrativi o può occuparsi della responsabilità sociale aziendale.

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Molte associazioni di categoria si sono dotate di Centri Studio che gestiscono  documentazione e realizzano ricerche su tematiche di particolare interesse per le associazioni stesse. Il SOCIOLOGO, quindi, può occuparsi sia delle realizzazione e gestione degli archivi sia dell’attività di analisi, progettazione e realizzazione di progetti di ricerca.

ONG/ASSOCIAZIONI

Se opera all’interno di ONG, il SOCIOLOGO si occupa della progettazione e realizzazione di interventi in Italia o all’estero per rispondere a bisogni rilevanti per le comunità locali (implementazione di politiche sociali, culturali, educative, urbane, ecc…).

Percorso Formativo
Formazione e sviluppo professionale
C'è un percorso formale?

Poiché non esistono norme o leggi specifiche che regolano la professione, non sono richiesti titoli di studio, abilitazioni, iscrizioni ad albi o periodi minimi di pratica professionale obbligatori.

C'è un percorso consigliato?

Corsi di laurea triennali

Corsi di laurea magistrali

E’ consigliabile un periodo di pratica finalizzato alla conoscenza delle diverse modalità di analisi.

Come si sviluppa la carriera?

Le traiettorie di carriera possibili per il SOCIOLOGO sono sia di tipo verticale - e riguardano l’acquisizione di crescenti funzioni di coordinamento di team di lavoro eterogenei – sia di tipo orizzontale – dovute all’ampliarsi delle proprie competenze e attività offerte.

Naviga

Scarica

Video