Medico neo-abilitato, Medico neo-abilitata

Carta d'identità
Chi è?

Il MEDICO NEO-ABILITATO è il professionista che dopo aver superato l’Esame di Stato abilitante, si iscrive all’Ordine dei Medici e può esercitare la professione. Viene considerato tale per i primissimi anni di attività o fino all’ingresso in una scuola post-laurea.

Quali norme regolano la professione?

Per esercitare la professione di Medico, il MEDICO NEO-ABILITATO deve:

  • iscriversi all'Ordine Professionale dei medici, nella provincia di residenza
  • iscriversi alla cassa previdenziale ENPAM (tramite l’Ordine)

 

Ci sono ulteriori obblighi di legge cui il nuovo Medico deve provvedere:

  • essere in possesso di una PEC (Posta Elettronica Certificata)
  • stipulare una polizza assicurativa di Responsabilità Civile Professionale (RCP)
  • non interrompere la propria formazione ed aderire al programma ECM (Educazione Continua in Medicina)

 

Infine è consigliato che il nuovo Medico:

  • si iscriva volontariamente all’ONAOSI, l’ente di assistenza per gli orfani dei sanitari
  • definisca con un professionista commercialista la propria posizione fiscale
  • faccia richiesta alla propria ASL di residenza delle credenziali per la ricettazione elettronica
  • faccia richiesta al proprio Ordine delle credenziali per la certificazione di malattia
  • faccia richiesta all’ufficio INPS collegato alla propria residenza delle credenziali per le certificazione telematiche previste
Figure professionali di prossimità

Medico di medicina generale

Livello EQF

VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici

Carta d'identità
Carta di Identita

Il MEDICO NEO-ABILITATO è il professionista che dopo aver superato l’Esame di Stato abilitante, si iscrive all’Ordine dei Medici e può esercitare la professione. Viene considerato tale per i primissimi anni di attività o fino all’ingresso in una scuola post-laurea.

Dove Lavora

Il MEDICO NEO-ABILITATO può lavorare in:

Ambito pubblico
  • Studi di medici di medicina generale o pediatri di libera scelta convenzionati con il SSN
  • Strutture pubbliche di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)
  • Altre strutture pubbliche
Ambito privato
  • Studi medici privati o convenzionati
  • Case di cura private o convenzionate
  • Centri di riabilitazione
  • Stabilimenti industriali, aeroporti, etc.
Attività libero-professionale

Generalmente il MEDICO NEO-ABILITATO apre la propria partita IVA per esercitare le più disparate attività per le quali non è richiesta alcuna specializzazione né un rapporto di dipendenza o subordinazione da parte del datore di lavoro. Si tratta pertanto di attività saltuarie, temporanee, di durata definita.

Alcuni esempi:

  • attività di prelevatore presso laboratori analisi privati o convenzionati
  • attività di prelevatore presso associazioni per la donazione del sangue
  • sostituzione occasionale di Medico di Medicina Generale (generalmente non oltre i 30 giorni consecutivi nel qual caso è prioritario aver acquisito il diploma di medicina generale)
  • sostituzione occasionale di Pediatra di Libera Scelta
  • sostituzione di medico di Continuità Assistenziale (ex guardia medica)
  • attività varie bandite dalle ASL o dalle ASO per progetti a scadenza
  • attività di guardia medica presso cliniche private
  • attività di guardia medica penitenziaria
  • attività di guardia medica in area ad elevato flusso turistico
  • attività di guardia medica presso stabilimenti industriali
  • attività di guardia medica aeroportuale
  • attività di supporto presso istituti privati o convenzionati che effettuano esami diagnostici (es ECG, spirometrie) o terapie riabilitative
  • docenza in corsi di Primo Soccorso per lavoratori pubblici e privati addetti alla sicurezza sul lavoro ai sensi del DL 81/2008
  • assistenza medica a eventi sportivi
  • attività di medico per l’assistenza su imbarcazioni, in villaggi turistici, in colonie per bambini, etc.
  • attività di medico per l’assistenza di primo livello per conto di assicurazioni private generalmente stipulate da cittadini stranieri o non residenti

Generalmente le attività del libero professionista sono di carattere occasionale e non sono pertanto previste incompatibilità tra di esse. Alcune incompatibilità possono essere rilevate in caso di sostituzione di medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, al pari delle limitazioni contrattuali dei titolari sostituiti.

Lavorare all’estero

La libera circolazione nei Paesi europei è garantita dalle norme del Decreto Legislativo n. 115 del 1992, successivamente modificato dal Decreto Legislativo n. 277 del 2003. I cittadini italiani che hanno conseguito in Italia un titolo professionale dell’area sanitaria e vogliono esercitare la professione in un altro Paese comunitario devono presentare domanda di riconoscimento del titolo all’autorità competente del Paese estero. L’Ordine dei Medici di provenienza può assistere il proprio iscritto per le procedure necessarie all’abilitazione estera.

Percorso Formativo
Formazione e sviluppo professionale
C'è un percorso formale?

È MEDICO NEO-ABILITATO chi consegue la Laurea in Medicina e Chirurgia e ottiene l'abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo. Successivamente è tenuto a:

  • iscriversi all'Ordine Professionale dei medici, nella provincia di residenza
  • iscriversi alla cassa previdenziale ENPAM (tramite l’Ordine
C'è un percorso consigliato?

Corsi di laurea a ciclo unico

Come si sviluppa la carriera?

Il MEDICO NEO-ABILITATO in genere cerca una propria strada professionale approfondendo le proprie conoscenze e incrementando i propri titoli al fine di specializzarsi in una particolare disciplina.

Il medico può quindi accedere a:

  • Specializzazioni Universitarie, per diventare specialista
  • Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale, per diventare Medico di Famiglia
  • Corsi di Perfezionamento
  • Master di 2° livello
  • Altre Scuole

La maggior parte dei percorsi prevede un esame di ingresso.

Di seguito si riportano alcuni utili link:

Naviga

Scarica